Recensioni

Bitter del Redentore, perfetto equilibrio delle botaniche dei Monti Sibillini

Vanessa Piromallo
December 7, 2022

Dalle botaniche del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, sapientemente lavorate, nasce il Bitter del Redentore, perfetto per la miscelazione...

Abbiamo trovato un bitter che ci piace moltissimo, il Bitter del Redentore. Appena arrivato sul mercato, il primo lotto è composto di sole 500 bottiglie. Abbiamo intervistato Marco, uno dei tre suoi creatori, che ci ha raccontato il loro progetto legato al Parco Nazionale dei Monti Sibillini e la creazione, dopo Gin Vettore, del nuovo bitter.

Il vostro progetto è legato al territorio, in cosa consiste?

Siamo partiti da Gin Vettore per creare una linea di spirits dei Monti Sibillini. Il nostro principio rimane quello della filiera corta, utilizzando botaniche che crescono spontanee nel Parco Nazionale oppure coltivate da noi. Proprio per la sostenibilità del nostro progetto, il Parco abbiamo il permesso di utilizzare il logo del Parco sui nostri prodotti.

Come nasce il Bitter del Redentore?

Pensando a cosa si potesse miscelare con il gin, il bitter è tra le prime cose che ci sono venute in mente. Abbiamo un’antica ricetta di un amaro, trovata dal mio socio Matteo che si occupa di botaniche e distillazione, e abbiamo voluto rielabolarla per trasformarla in un bitter, con l’obiettivo poi di poter creare un cocktail Negroni con i nostri prodotti.

I prodotti della nostra tradizione sono mistrà, decotti e amari, quindi volevamo distaccarci da questi prodotti e dare un profilo più moderno ai nostri. In particolare volevamo far parlare il territorio in spirits utilizzati dai bartender.

Abbiamo deciso di chiamarlo Bitter del Redentore perché è la seconda vetta dei Monti Sibillini dopo Vettore che invece ha dato il nome al gin.

Acquista

Il Bitter mostra la stessa cura di Gin Vettore nel packaging, ma è differente.

Sì, abbiamo voluto fare un progetto grafico diverso. L’etichetta è stata disegnata da un illustratore che ha messo insieme gli elementi naturali del territorio: si vedono il Lago di Pilato e la cima del Redentore, chiamata così in contrapposizione con la cima che ha di fronte, detta Pizzo del Diavolo. Al centro c’è questa figura mistica, il redentore così come lo abbiamo immaginato noi, che mette una goccia di bitter nel lago. Sullo sfondo compaiono le botaniche del bitter.

A proposito di botaniche, quali sono gli ingredienti del Bitter del Redentore?

Per selezionare, lavorare e dosare le botaniche arrivando alla ricetta finale c’è voluto un annetto, in quanto non è stato facile trovare il giusto equilibrio della parte amara. Il bitter è dunque composto al 30% dalla base amaricante creata con genziana, achillea e assenzio; al 65% dalla base aromatica con mele, rosa canina e timo arancio, scelto per dare sensazioni agrumate in quanto sui Monti Sibillini non crescono agrumi; il restante 5% è dato dalle piante e radici che fanno da legante dei sapori.

Il bitter non è troppo dolce né denso in quanto abbiamo scelto di usare poco zucchero. Un altro aspetto su cui abbiamo lavorato con attenzione è quello del colore, perché fosse rosso senza utilizzare coloranti artificiali.

Acquista

Come è prodotto il Bitter del Redentore?

Le botaniche vengono fatte macerare in soluzione idroalcolica con alcol da cereali per due o tre settimane a seconda dell’ingrediente. Si effettua poi la miscelazione e la prima filtrazione. Aggiungiamo lo sciroppo di zucchero e poi filtriamo nuovamente. Completiamo con un periodo di affinamento prima di imbottigliare il prodotto finito al 25% vol.

Quali sono i tuoi cocktail preferiti con il Bitter del Redentore?

Il bitter è molto versatile in miscelazione. Io amo particolarmente il Milano-Torino, ma ovviamente è perfetto anche nel Negroni con il nostro Gin Vettore. Tra gli altri tanti drink in cui funziona bene, consiglio di provarlo nel Boulevardier!

C’è qualcos’altro che vuoi dire ai nostri lettori?

Sì! Seguiteci sulle nostre pagine Facebook e Instagram @GinDeiSibillini e visitate il nostro sito www.gindeisibillini.com !

Acquistalo subito

Lascia un commento

Conferma

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News