Recensioni

Garda Gin, l’anima del lago dentro una bottiglia

Elisabetta Lugli
July 30, 2021

Il Lago di Garda è fonte di ispirazione per poeti, scrittori, artisti, ma anche per gli amanti del gin e così nasce Garda Gin...

Quella di Garda Gin è una storia che nasce con un’immagine decisamente invidiabile: due amici, entrambi grandi amanti del gin tonic, che sorseggiano il loro drink preferito sulle coste del Lago di Garda – zona dalla quale entrambi provengono – durante un pomeriggio dell’estate del 2016. Così, tra un sorso e l’altro, i due amici che già da tempo amavano andare alla ricerca di gin diversi, di nicchia e non commerciali, hanno iniziato a fantasticare attorno all’idea di creare un gin tutto loro, che rappresentasse i loro gusti e la loro terra. Una terra, quella attorno al Lago di Garda, fatta di profumi dalla forte identità, pienamente riconoscibili, regalo del mite clima lacustre. Abbiamo parlato con Matteo Forcinella, uno dei soci, per farci raccontare tutta la storia di questo gin dall’anima profondamente italiana.

garda gin

Matteo, raccontaci bene come avete deciso di produrre Garda Gin.

Sia io che il mio socio venivamo da altri mondi lavorativi, ma entrambi abbiamo sempre avuto un grande amore nei confronti del gin. Così, quel giorno d’estate del 2016, abbiamo iniziato a parlare di come avrebbe dovuto essere il gin perfetto per noi e abbiamo deciso di produrlo. Da quel giorno ci sono voluti circa tre anni per trovare la formula giusta e coronare il nostro sogno con l’uscita di Garda Gin, nel settembre 2019.

La vostra idea è stata quella di catturare nel distillato l’essenza del Lago di Garda.

Sì, c’erano già altri gin prodotti in zona ma nessuno così incentrato sull’idea del lago, per questo abbiamo deciso di chiamarlo Garda Gin. Non è un gin legato a una singola regione: il lago lambisce Lombardia, Veneto e Trentino, ci sono più anime regionali in Garda Gin. Volevamo che fosse un gin perfetto anche per i turisti: l’idea è che assaggino il Garda Gin lì sul posto e che si rilassino. Poi, bevendolo a casa, si possono sentire di nuovo catapultati in riva al lago, riassaporandone gli aromi tipici.

Acquista

Che tipo di gin è Garda Gin e quali sono le botaniche che avete scelto di utilizzare?

Garda Gin è un Compound. Tra le nostre numerose prove abbiamo anche tentato di fare un London Dry, ma il risultato non ci è piaciuto: volevamo un gin che non avesse il ginepro preponderante, che non appesantisse dopo il primo bicchiere. Lo volevamo agrumato, ma abbiamo scelto di non utilizzare i limoni del Garda, che già altri usavano nei loro distillati. Così, cercando qualcosa di diverso, abbiamo trovato le arance amare del lago e il pompelmo, ai quali abbiamo aggiunto i mandarini siciliani. Ovviamente la base è il ginepro, e noi utilizziamo quello toscano. L’alcol utilizzato è di alta qualità, tutto italiano, in parte di segale e in parte di grano.

Il risultato è un gin beverino, non troppo secco, agrumato e fresco.

Acquista

Parlaci dell’etichetta, che è molto bella.

Con l’etichetta abbiamo voluto riprendere i colori del Lago di Garda. Non volevamo la classica etichetta scura, ci piaceva l’idea di un’immagine semplice e pulita. Oltre alla scritta, c’è il disegno stilizzato che rappresenta le onde del lago di Garda. 

Come consigli di gustare Garda Gin?

Si gusta molto piacevolmente liscio, in modo da sentire bene gli agrumi. Come gin tonic, è perfetto servito con una tonica secca. Io trovo azzeccatissima la Imperdibile Superior Italian Tonic Water che è  secca ma contiene un estratto di agrumi siciliani. Come garnish consiglio il limone oppure la buccia di arancia, che vanno a completare il bouquet di agrumi presente in Garda Gin. Come abbinamenti a tavola consiglio le cruditè di pesce: un bel Garda Gin liscio le accompagna alla perfezione, la parte agrumata del gin va a sgrassare molto bene tra un assaggio e l’altro.

Avete nuovi progetti in cantiere?

Sì, vogliamo ampliare la gamma; stiamo lavorando ad un gin che sia solo da degustazione, a tiratura limitata, in collaborazione con un’altra azienda della zona. Uscirà l’anno prossimo. Non sarà un prodotto classico, avrà ingredienti molto particolari. Poi stiamo ragionando sull’idea di produrre un bitter, dedicandoci così alla fascia dell’aperitivo. Presto ci saranno novità, dunque.

Acquista Garda Gin

Lascia un commento

Conferma

dioniso truffle gin (1)
Recensioni
Dioniso Truffle Gin, l’oro bianco e l’oro nero catturati in un distillato
Papillon-gin
News
Come salvare farfalle e scarafaggi bevendo gin: Papillon Gin e Carabus Gin
limone jerbario
Ricette
Torta allo Yogurt al Gin Tonic

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News