Recensioni

Glitter, il gin è femmina!

Elisabetta Lugli
October 1, 2021

Glitter - Il Gin è il nuovo prodotto di La Tentadora un brand di liquori e distillati fuori dal comune per colore, gusto e... brillantezza!

Chi lo avrebbe mai detto? In tempi caldi per tutto ciò che riguarda le disquisizioni legate ai generi, ecco un distillato da bere freddo per portare una ventata di leggerezza, relax e gusto sull’argomento. Un gin che è femmina, il suo nome è Glitter, il suo creatore è un maschio. E par condicio sia! Abbiamo parlato con Stefano Migliorati, il creatore di Glitter – Il Gin, per conoscere ogni dettaglio di questa curiosa e gustosa storia.

La Tentadora è femminilità

Stefano, com’è nato Glitter- Il Gin?

Glitter – Il Gin si è unito a una famiglia già ampia di alcolici che produco da 8 anni con la mia azienda che si chiama la Tentadora. Io vivo nella zona del Garda, produco nei pressi di Brescia. Prima del gin è arrivata la birra artigianale, la sambuca, l’aperitivo, l’amaro, la liquirizia… ce ne sono tanti e sono quasi tutti glitterati!

Come è arrivata l’idea del glitter?

Tutto è nato con l’intento di produrre un aperitivo, la mia prima creazione, anni fa. Volevo qualcosa che fosse totalmente rivolto all’universo femminile, sia nel gusto che nell’aspetto. Sono riuscito a creare l’effetto glitterato in laboratorio dopo vari tentativi, utilizzando soltanto prodotti alimentari che reagendo tra di loro riescono a dare questo effetto.

Parliamo di Glitter – Il Gin: quali sono le sue caratteristiche?

Glitter è un gin ottenuto grazie all’infusione separata delle varie botaniche che lo compongono: ci sono le fragole, i lamponi, le more, i mirtilli, il ribes e ovviamente c’è il distillato di ginepro. Il risultato è un prodotto molto amabile, con una nota dolce ma non troppo, che io ho concepito per incontrare il gusto delle donne. Glitter è un gin armonioso, che presenta toni leggermente agrumati, solo in leggero ritorno, dati per lo più dall’asprezza del ribes. Si sente il ginepro, si sentono tutti i frutti rossi ma la fragola spicca. Possiamo dirlo? Non è un gin da maschio alfa!

Continuiamo a parlare di mondo femminile: la tua azienda si chiama La Tentadora, e l’etichetta di Glitter – Il Gin è bella e sembra quasi vintage. Raccontaci cosa c’è dietro a queste scelte.

In realtà è tutto molto semplice, il nome “La Tentadora” si ispira alla sensualità femminile e l’immagine sull’etichetta è un vero e proprio inno alla femminilità in tutte le sue declinazioni. Il disegno della donna nel bicchiere ha una connotazione vintage, richiama se vuoi un’immagine burlesque totalmente priva di volgarità. L’ha disegnata un bravissimo fumettista bresciano.

Provalo

Come consigli di gustare Glitter – Il Gin?

Ho alcune toniche preferite, che ben si adattano alla miscelazione con Glitter: Wild Botanical Tonic di Imperdibile, la tonica Papini, la Schweppes al pepe rosa. In generale consiglio una tonica neutra, non dolce, dal momento che c’è già una certa dolcezza nel gin stesso. Come garnish, ovviamente, frutti rossi a volontà! E non mi dire che alle donne non piacciono!

Acquista glitter – Il Gin

Lascia un commento

Conferma

cardenal mendoza brandy
Competizioni
Golden week 2021: partecipa alla Cocktail Competition di Cardenal Mendoza Brandy
buckingham palace gin
News
Oh No! Forse la Regina dovrà rinunciare al gin!
tutte (1)
Ricette
I Gin Cocktail per la tua Festa di Halloween

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News