Eventi

Vi aspettiamo a Bologna, 21-23 Aprile al Gin Lounge Bar di CibòSoGood!

Vanessa Piromallo
April 14, 2023

Save the Date: Bologna, Palazzo Re Enzo, 21-23 Aprile: CibòSoGood Il festival dei Sapori d'Italia con i Gin Tonic della Gin Lounge by ilGin.it

CibòSoGood – Il Festival dei Sapori d’Italia è una manifestazione nata con l’obiettivo di promuovere le molteplici identità che caratterizzano l’Italia e la rendono un paese unico al mondo; un ambizioso progetto che mette in rete e condivide gli obiettivi sul tema del cibo e dell’alimentazione attraverso un’azione di marketing territoriale il cui scopo è valorizzare le produzioni locali e diventare punto di riferimento per la qualità e la cultura dell’alimentazione. L’edizione 2023 si terrà da venerdì 21 Aprile (dalle 18.00 alle 22.00) a domenica 23 Aprile (orari sabato e domenica: 11.00 – 22.00) nel cuore di Bologna, il bellissimo Palazzo Re Enzo in Piazza del Nettuno. L’ingresso è gratuito e libero.

Tra gli stand con prelibatezze vini italiani da degustare e acquistare, sono numerosi gli eventi di story cooking, degustazione e approfondimento sulle eccellenze dello Stivale. Ma la vera perla per noi amanti del gin è la Gin Lounge per la quale quest’anno gli esperti de ilGin.it hanno selezionato ben 32 gin italiani. I gin sono serviti in Gin Tonic studiati appositamente in base alle caratteristiche del gin e per venire incontro ai diversi gusti, per chi ama i drink più secchi a chi preferisce quelli fruttati.

Ovviamente i Gin Tonic sono preparati seguendo tutte le regole per la perfezione che la redazione de ilGin.it richiede: innazitutto utilizzando ghiaccio pulito e della giusta dimensione grazie alla collaborazione con Brema Group; poi scegliendo una tonica italiana di qualità premium, Imperdibile Dry Bitter Tonic Water di Fava Bibite; il tutto servito in coppa balloon capiente e in vetro temperato resistente firmate Theresianer (eccellenza italiana nel mondo della birra, ma anche produttore del Gin Theresianer con luppoli selezionati); infine con garnish di alta qualità grazie alla collaborazione con GinShop.it che ha selezionato le migliori botaniche tra quelle disponibile alla vendita online sul portale.

I Gin Tonic sono serviti durante tutto l’orario di apertura dell’evento CibòSoGood, dalle 11 di mattina a notte. Le serate saranno animate da DJ Set per ballare e brindare insieme. Sabato sera ci sarà poi un DJ Set speciale tutto Funky, grazie alla collaborazione con Funky Gin: siete pronti per salire in pista e scatenarvi?

Inoltre ci saranno due speciali aperitivi. Il primo è sabato alle 18.30: Gin&Pear Night: Mixing time con la Pera Igp dell’Emilia-Romagna, dove proporremo i G&T in abbinamento alla pera. Il secondo è domenica alle 18.30: Gin&Miele: Mixing time con i mieli italiani di Mielizia, dove proporremo il miele in abbinamento al G&T e in miscelazione, in particolare abbinato a Ginterior Old Tom Gin, caratterizzato dal pregiato miele di Marasca e dal sapore dolce delle pesche di Fiumicello.

Questi i 32 Gin che possono essere degustato alla Gin Lounge by ilGin.it e di cui troverete le schede tecniche nell’edizione speciale di Aprile 2023 della rivista That’s the Spirit, distribuita gratuitamente durante l’evento e con ogni acquisto su GinShop.it:

25Zero14 Botanic Gin (43% – Lombardia), molto fresco grazie all’anice stellato, unito a sentori erbacei e balsamici dati da basilico, rosmarino e timo. Gli agrumi rendono il finale particolarmente morbido.

Ambrosia Gin (40% – Toscana), si distingue per il suo carattere Mediterraneo. I sentori del ginepro sono supportati dalle note del rosmarino e della salvia che danno la struttura intensa al gin. I toni del limone conferiscono al distillato la sua freschezza.

Gin NeoGassa (40% – Friuli Venezia Giulia), dove le erbe che crescono con poca acqua e molto sole e vento conferiscono il gusto secco al gin, bilanciato dalle note fresche degli agrumi. Il finale è secco ma morbido, con una leggera nota sapida.

Cinque Terre Gin (47% – Liguria), con note rinfrescanti tipiche della macchia mediterranea, delicato al palato, all’assaggio mantiene un’ottima corrispondenza gusto olfattiva. Le sensazioni in bocca rimandano ai gin di tradizione classica con un robusto tenore alcolico.

Barbarasa Gin (43% – Liguria), con un ottimo bilanciamento tra ginepro (predominante) e le componenti agrumate, erbacee e speziate della ricetta. All’olfatto c’è prevalenza di note agrumate ed erbaceo-floreali; al palato di note agrumate e mediterranee (mirto-rosmarino), con retrogusto fresco.

Gin’s Tuscany (42% – agrumato), con note tendenzialmente erbacee. Spiccano il ginepro, il rosmarino e il timo, con una punta citrica data dei suoi agrumi ed un retrogusto finale legnoso dovuto alle bacche di cipresso.

Gin Bugin (45% – Piemonte), che al palato risulta secco, al contrario del suo profumo che è molto aromatico e amabile, con note balsamiche e floreali. Prevalgono il timo e il genepy oltre al ginepro. Pensato appositamente per l’abbinamento con tagli di carne e salumi.

Sorte Dry Gin (42% – Emilia Romagna), che sprigiona note di Ginepro perfettamente bilanciate con delicati sentori di Cardamomo, Gelsomino, Coriandolo e Radice di Iris. A chiudere l’esperienza sensoriale, il finale erbaceo e avvolgente della Fava Tonka.

Vettore – Gin dei Sibillini (43.8 % – Marche), che denota al naso l’elegante aromaticità del ginepro appenninico, con un lieve sentore balsamico e finale erbaceo. Al palato, le botaniche sono ben integrate con continui rimandi al Ginepro, Mela Rosa, Aneto e l’inconfondibile nota amaricante dell’Assenzio, bilanciata dalla freschezza delle erbe.

Din’s Gin Rosemary (42.3% – Toscana), dal forte sentore di resina balsamica conferita dal rosmarino. Al palato, oltre alla persistenza del ginepro, risalta l’inconfondibile balsamicità del rosmarino, che dona un effetto di freschezza mentolata inconfondibile.

ExtravirGin (42% – Toscana), che all’olfatto richiama il ricordo dell’erba fresca tagliata e della frangitura delle olive. Al palato l’olio EVO biologico conferisce la sua “grassezza” tipica e mitiga la percezione di un gin secco in quanto dona lunghezza di gusto e rotondità.

Taggiasco Olive Dry Gin (44% – Liguria), equilibrato, intenso e persistente. Le forti note del Ginepro sono perfettamente bilanciate dalle note amabili conferite dal Distillato di Olive Taggiasche. Il Pepe Rosa apre alla vivacità ed alla delicata nota speziata.

River Mentana Venetian Dry Gin (42% – Veneto), il cui profumo è ricco di sfumature fresche e balsamiche, ma anche golose grazie all’alcol di grano Mentana utilizzato in distillazione (un antico grano coltivato solo in una zona del veneto).

Din’s Gin Rock Salt (42.3% – Toscana), che al naso è fresco e leggermente agrumato. Al palato è salino, con note verdi e resinose esaltate dalla sapidità del Sale di Volterra.

Funky Gin (46% – Marche), amabile, fresco ed agrumato, un distillato Made in Italy dal carattere mediterraneo, che miscela in armonia il cedro dal profumo intenso, il limone e l’arancia rossa. L’aggiunta di una punta di cardamomo ne esalta il sapore. Si accompagna bene con cruditè.

Fulmine London Dry Gin (40% – Piemonte), delicato al naso, con note agrumate che si uniscono a quelle pungenti del ginepro. In bocca è scorrevole, asciutto e ben bilanciato, con le note fresche degli agrumi e del ginepro a cui fanno da sfondo più leggere note speziate con un risultato elegante.

Gin Mazzetti (42% – Piemonte), che spazia tra le note agrumate e quelle aromatiche e balsamiche, mantenendo un buon grado di secchezza e freschezza.

Theresianer Gin (40% – Friuli Venezia Giulia), dove le bacche di ginepro rilasciano un piacevole aroma di pino e rosmarino, “sentori della terra” come muschio, chiodi di garofano e un vivace e tipico aroma citrico. La nota amara del luppolo dona lunghezza e freschezza ma anche note agrumate e floreali, equilibrate con le note del cardamomo e degli agrumi.

Disonesto London Dry Gin (45% – Puglia), distillato con pistacchio e altre botaniche locali, risulta complesso ma anche morbido ed elegante, un classico London dry rotondo, nel quale si hanno note speziate che si prolungano nel finale, donando una leggera freschezza.

Bad Gin (43% – Emilia Romagna), fresco, balsamico e speziato. Prevale il ginepro, felicemente supportato dal coriandolo e dalle note fresche del limone. Questi sentori nel lunghissimo finale sono arricchiti da un’esplosione di pepe che permane a lungo con la sua piacevole speziatura.

Gin Vagin (40% – Emilia Romagna), secco, dal sapore pulito e delicato con una nota dominante di ginepro, e caratterizzato dal finale in cui si sprigiona il calore speziato del pepe rosa. Al naso risulta equilibrato e piacevole, con note di ginepro, agrumi e il tocco floreale del pepe rosa.

Big Bang London Dry Gin (45% – Toscana), secco e deciso. Ginepro e agrumi gli donano freschezza, che lascia spazio al caratterizzante finale speziato.

Riviera Italian Gin (41% – Emilia Romagna), dove al naso, le note dolci dell’uva sangiovese (distillata per creare la base del gin) si distinguono senza essere invadenti, lasciando poi spazio al ginepro e a note calde di cannella e zenzero.

RR7 Luxury Gin (42,5% – Lombardia), creato con 14 botaniche tra cui spiccano i sentori di rosa, lampone, the nero di Ceylon, gelsomino e arancia. Un gin bilanciato e allo stesso tempo complesso, con note aromatiche prevalentemente floreali e un gusto secco con una nota agrumata sul finale.

Gin 847 (40% – Veneto), dove il sapore agrumato del pompelmo viene avvolto da quello dolce e floreale dei fiori di sambuco e ammorbidito dalle note speziate delle altre erbe officinali, per un profilo organolettico completo ed equilibrato.

Gin Gam 7.2 (42% – Piemonte), molto fresco, sprigiona al naso note floreali e agrumate che si uniscono ai profumi del ginepro e della cannella. Al palato risulta tondo ed equilibrato, dove i sentori presenti al naso fanno da contorno alle note fresche del cardamomo e a quelle dolci della rosa canina, con una deliziosa speziatura.

Tzòa Gin (40% – Veneto), intenso e complesso al naso, con note agrumate e floreali tra le quali spiccano arancia, biancospino, sambuco, tè e tiglio. Al palato il ginepro è forte; vi si appoggiano gli altri sapori. Lungo e persistente, ma anche morbido, con cenni floreali e note dolci.

Xamorfos Gin (40% – Campania), persistente, fresco, beverino. Perfettamente equilibrato tra note dolci, agrumate e speziate, unisce ad esse note floreali dando vita a una piacevole complessità di gusto dove non manca mai la presenza del ginepro.

Midnight Gin (42% – Toscana), complesso e aromatico, con un bel bilanciamento. Il ginepro è il protagonista che fa da filo conduttore alle note agrumate di limone e chinotto, a quelle floreali di Ireos e fiori di Sambuco e a quelle speziate di zenzero e pepe.

Ginterior Old Tom Gin (40% – Friuli Venezia Giulia), dove le note del ginepro e degli agrumi esaltano il gusto dolce e mandorlato del Miele di Marasca e quello morbido e succoso delle Pesche di Fiumicello. Il finale è lungo e delicato, grazie alle note amaricanti dell’Erba dei Tartari e a quelle rinfrescanti dell’infuso di Tarassaco.

Gin Goccia (41% – Lombardia), che al naso bilancia l’aroma del limone al profumo della mela arrostita. Al palato propone il gusto classico del ginepro e le note del limone e della mela, accompagnate dal bouquet di erbe aromatiche che danno sentori erbacei e balsamici.

PhD Gin (40% – Campania), dove l’aroma tipico, pungente e resinoso del ginepro si fonde alla perfezione con le note calde e avvolgenti del cacao, che donano una grande morbidezza al palato e rendono PhD Gin perfetto anche per una degustazione in purezza.

Lascia un commento

Conferma

Categorie

News
1317
Ricette
406
Recensioni
368
Interviste
275
Altro
Riduci

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News