News

7 Cold Compound Gin italiani da provare

Vanessa Piromallo
June 23, 2021

Cosa sono i Bathtub Gin? Come funziona la tecnica "cold compound e qual è la sua storia? Quali bathtub gin italiani provare? Ecco tutte le risposte.

I “compound gin” sono gin nei quali le botaniche sono trattate separatamente, con distillazione o con sola infusione in soluzione idroalcolica, poi si ha un’unione dei singoli distillati o infusi. Con “cold compound” si indicano i compound dove si ha un’infusione delle botaniche detta “a freddo” (cold”) in quanto non c’è necessità di utilizzare il calore come invece accade se si sceglie la distillazione in alambicco tradizionale. Si tratta dunque di mettere le botaniche in infusione separatamente o in gruppi e poi unire i diversi infusi.

L’arte della macerazione delle botaniche

Questa tecnica di produzione del gin che non richiede l’alambicco è più comunemente detta “bathtub”, che significa “vasca da bagno”, in quanto ha origine durante il Proibizionismo, quando tra il 1920 e il 1933 negli Stati Uniti sono stati vietati la fabbricazione, la vendita, l’importazione e il trasporto di bevande alcoliche: molti americani non hanno voluto rinunciare all’alcol e così sono nati bar clandestini detti “Speakeasy” e in tanti hanno cominciato a produrre alcolici in casa e il gin veniva fatto riempiendo delle vasche di alcol assieme alle erbe in infusione.

Per questo motivo c’è ancora chi pensa che i Bathtub Gin siano qualitativamente inferiori rispetto a quelli distillati, ma in realtà adesso le cose sono molto diverse. In Italia quella del cold compound è infatti una tecnica molto utilizzata poiché in linea con la nostra lunga esperienza nella produzione di liquori e per la profonda conoscenza che i liquoristi hanno sull’estrazione degli aromi delle piante tramite l’infusione alcolica. Così come la distillazione richiede arte, maestria, studio ed esperienza, lo stesso vale per l’infusione delle botaniche. Un vero liquorista sa che ogni pianta richiede tempi di infusione, temperature e gradazione alcolica differenti per ottenere il meglio a livello di profumi e sapori.

Poiché, come dicevamo, in Italia esistono molti gin creati con questa tecnica, oggi vi presentiamo sette cold compound gin italiani selezionati tra quelli più conosciuti e sul mercato da tempo e quelli più recenti, ognuno molto diverso come sapore finale, ma tutti artigianali e di qualità. Altra caratteristica comune è la ricchezza, la complessità e l’intensità dei sentori di questi gin che quindi risultano molto piacevoli anche nella bevuta liscia.

gin clandestino

Roby Marton Italian Premium Gin

Tra i primi gin italiani lanciati agli inizi della moderna Gin Craze, Roby Marton Gin si è immediatamente distinto dagli altri. Riconoscibile sia per la bottiglia bassa e larga e per il caratteristico colore giallognolo, questo compound gin colpisce per la sua complessità, dove spiccano le note del ginepro, della liquirizia e dello zenzero alle quali si aggiungono più delicate note di agrumi. Il creatore, di origine veneta, ha dato al gin il suo stesso nome e ne segue ogni fase della produzione, compresa la selezione delle botaniche che, a seconda delle stagioni e del clima, possono essere leggermente diverse, rendendo ogni lotto unico.

Acquista

Gin Clandestino

Nel nome e nel packaging Gin Clandestino ci porta ai tempi del Proibizionismo di cui parlavamo nell’introduzione. Questo compound è prodotto da Mistico Speziale, cioè Saverio Denti, un vero maestro nell’arte dell’infusione botanica. Le note secche e resinose del ginepro si bilanciano perfettamente con quelle piccanti del coriandolo, unite alle note balsamiche e floreali di cardamomo e calamo aromatico e a un tocco citrico fresco e inconfondibile. Un gin complesso, molto aromatico, ma ben strutturato, ottimo sia in purezza sia in miscelazione.

Acquista

PhD Gin

Davvero un gin unico al mondo, nato dall’idea di alcuni ricercatori della Facoltà di Medicina di Salerno, luogo che ha contribuito nel X secolo alla nascita della distillazione così come la conosciamo oggi. Ciò che rende questo cold compound gin così originale è la macerazione delle fave di cacao tostate assieme alle altre botaniche, quali ginepro, coriandolo, calamo aromatico e cardamomo. Il cacao dona al gin il suo colore particolare e un gusto morbido che lo rende perfetto per essere degustato liscio, magari accompagnato da un pezzetto di cioccolato come si usa fare con il rum. L’aroma resinoso e pungente del ginepro si accompagna alla perfezione alle note calde e avvolgenti delle fave di cacao tostate.

Acquista
doctor martux gin

Doctor Martux Gin

Il nome “Doctor Martux Gin” e il sottotitolo “Miraculous Elixir” richiamano con ironia quelle pozioni di inizio ‘800, che asserivano di curare tutti i mali. Viene proposto in bottiglie ambrate, dal design ottagonale e dal collo ridotto, secondo i dettami della farmacopea classica e le botaniche del gin hanno effettivamente proprietà benefiche riconosciute. Alla bocca Martux Gin ha un gusto rotondo, dato dall’alternarsi di complesse note erbacee e balsamiche, che regalano un finale prolungato e persistente. E’ un gin dai sapori forti e netti, ma anche molto morbido, quindi adatto alla degustazione liscia oltre alla miscelazione in drink originali.

Acquista

Gin Bathtub Nunquam

Questo cold compound è prodotto dall’Opificio Nunquam di Tavola (PO), un piccolo laboratorio a conduzione famigliare dove dal 1999 vengono prodotti liquori in modo rigorosamente artigianale, utilizzando prodotti naturali e biologici. Molto profumato e secco con sentori floreali, risulta decisamente aromatico, con note amaricanti bilanciate dalle note citrate. Un gin elegante e dalla deliziosa complessità.

Acquista

Gin 847

E’ un cold compound gin veneto uscito recentemente sul mercato. Tra le sue botaniche troviamo fiori di sambuco e bacche di goji. Un Gin intrigante e profumato, dove il sapore agrumato del pompelmo viene avvolto da quello dolce e floreale dei fiori di sambuco e ammorbidito dalle note speziate delle altre erbe officinali. La sua ricchezza, intensità ed equilibrio lo rendono perfetto da gustare liscio con un cubetto di ghiaccio o in un bel gin tonic rinfrescante.

Acquista

Gin India

Nasce dall’idea di proporre un prodotto decisamente inusuale e che richiami i profumi dei mercati indiani grazie all’unione di 22 botaniche. Al palato emergono note fortemente speziate, con sentori di cannella, vaniglia, noce moscata e pepe, bilanciate dalle fresche note agrumate di arancia e limone, con una leggera nota piccante sul finale. Prodotto artigianalmente con metodo cold compound in piccolissimi lotti e solo parzialmente filtrato, Gin India risulta intenso e aromatico, adatto anche ad essere bevuto liscio come digestivo.

Acquista

Lascia un commento

Conferma

dioniso truffle gin (1)
Recensioni
Dioniso Truffle Gin, l’oro bianco e l’oro nero catturati in un distillato
Papillon-gin
News
Come salvare farfalle e scarafaggi bevendo gin: Papillon Gin e Carabus Gin
limone jerbario
Ricette
Torta allo Yogurt al Gin Tonic

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News