News

In risposta ai trend attuali, Tito’s Vodka mette in vendita lattine vuote

Vanessa Piromallo
August 9, 2022

Riutilizzabili e riempibili come preferisci, sono le lattine vuote messe in vendita dal brand americano Tito's Handmade Vodka...

Tito’s Handmade Vodka, brand statunitense di Austin, Texas, ha lanciato in edizione limitata lattine vuote per permettere ai consumatori di creare i propri drink pronti da bere all’infinito e nel modo che preferiscono. Un’iniziativa del genere non solo rappresenta un’idea interessante anche per altri mercati, ma è anche un ottimo esempio di risposta -furba?- alle tendenze attuali: attenzione verso l’ambiente e l’ecologia, la domanda crescente (non ancora molto sviluppata in Italia) di RTD di qualità e infine il desiderio da parte dei consumatori di personalizzare le proprie esperienze. In questo modo ognuno potrà scegliere se avere con sé un drink più leggero e meno calorico o più pesante, più o meno saporito etc.

Frame del video pubblicitario di Tito’s in a Can

Il prodotto si chiama Tito’s in a Can e consiste in lattine vuote resistenti e termicamente isolate, che possono essere riempite e chiuse più volte per un uso potenzialmente infinito. Taylor Berry, vice-president of brand marketing, ha spiegato: “Da Tito’s concentriamo tutte le energie nel fare un’unica cosa e farla bene: creare una vodka morbida e di alta qualità a un prezzo ragionevole. Abbiamo creato Tito’s in a Can per permettere ai bevitori di preparare i propri seltzers di qualità migliore, freschi e forti o frizzanti o agrumati quanto vogliono.”

La pubblicità che accompagna il lancio di Tito’s in a Can comincia con questa frase: “E’ giunto il tempo in cui ogni brand di alcolici deve chiedersi: dovremmo fare un seltzers? E la nostra risposta è no.” Dopo aver mostrato la lattina continua: “Quello che vendiamo è letteralmente una lattina vuota” e alla fine conclude: “Non facciamo seltzer, tu li fai.”

Le lattine sono vendute solamente negli USA tramite il sito del brand e presso il loro negozio di Austin al costo di 20 Dollari, ma l’intero importo viene devoluto a un’associazione non-profit scelta dal cliente. E così anche il trend dei brand che fanno beneficenza entra in gioco con un unico prodotto!

 

Fonte:

Lascia un commento

Conferma

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News