Recensioni

Varani Gin, esotico e controcorrente

Elisabetta Lugli
December 10, 2021

Varani Gin è il nuovo gin italiano dal tocco esotico: perfetto per i cocktail, ve lo raccontiamo con il suo creatore.

Un gin controtendenza e dal carattere forte: Varani Gin è un distillato nato dalla passione e sapienza di Aurelio, farmacista di professione e distillatore per passione. Negli anni ’90 Aurelio nel tempo libero faceva il bartender e, preparando cocktail, si è scoperto attratto dal mondo del gin, che a quei tempi non era certo vasto e variegato come oggi. Da allora ha seguito con interesse la crescita di questo distillato e – avendo a che fare per lavoro con altri tipi di distillazioni – ha iniziato in casa a confrontarsi con gli alambicchi facendo innumerevoli prove, fino ad ottenere “l’embrione” di quello che è oggi Varani Gin. Adesso si appoggia alla distilleria Gavioli di Bomporto per produrre, ma il suo obbiettivo è quello di arrivare a distillare per conto suo. Abbiamo parlato con lui per farci raccontare i dettagli di questa storia e di questa passione.

varani gin

Aurelio, partiamo dalle basi: da dove arriva il nome Varani Gin?

Si tratta di un nome dalla doppia valenza: Varani è il mio cognome, ma è anche il nome al plurale di un animale esotico, il varano di Komodo, che è la più grande lucertola vivente ed è un’immagine capace di esprimere unicità, potenza ed esoticità.

Come si sposa il concetto di esoticità del varano con Varani Gin</h3

Si sposa perfettamente, perché le botaniche che ho scelto per produrre Varani Gin non sono tipiche del territorio (Aurelio si trova a Fondi, in provincia di Latina, ndr), ma provengono da tutto il mondo, alcune sono anche “esotiche”. In controtendenza rispetto alle mode del momento, se vuoi, ma io trovo che utilizzare in un gin solo spezie locali sia una limitazione. Del resto il gin si è sviluppato in zone nelle quali si trovavano spezie esotiche!

Anche sull’etichetta torna l’immagine del varano.

Sì, sull’etichetta sono rappresentati due varani umanizzati, un maschio e una femmina. La cornice che decora l’etichetta invece è ispirata allo stile Liberty, questo perché è stato il periodo d’oro durante il quale si sono sviluppati i drink, e rimanda all’epoca del proibizionismo, ad atmosfere in stile “Grande Gatsby”. Lo sfondo dell’etichetta è giallo perché si tratta di un colore che salta subito all’occhio, soprattutto abbinato al nero della cornice, del logo e dei disegni. Giallo e nero risulta essere una combinazione che dà l’idea di presenza, un richiamo all’attenzione: come in alcuni casi del mondo animale. Api, rettili, rane pericolose sono esempi di questo connubio di colori.

Acquista

Come è prodotto Varani Gin?

Varani Gin è un Distilled Dry Gin, che contiene 10 botaniche. Ho optato per questo tipo di distillazione perché le botaniche di Varani Gin sono molto diverse tra loro, e distillare una corteccia non è la stessa cosa che distillare un fiore o una radice: è necessario trattarli separatamente per ottenere il risultato ottimale. Nel metodo utilizzato si uniscono tutti i distillati alla fine del processo produttivo, nelle giuste proporzioni.

Inoltre, la base di Varani Gin non è un classico alcool di cereali neutro. Ho scelto invece una miscela di alcool agricoli, non solo derivati da cereali. Una scelta fatta per dare un carattere deciso ma non invadente a Varani Gin: si avverte questa spinta alcolica, data da una miscela di alcool che non è una tela bianca e neutra, bensì uno sfondo che ha già una sua personalità in partenza. Anche l’acqua utilizzata ha determinate caratteristiche: la giusta purezza, per cominciare. Non è un’acqua neutra, è stata creata ad hoc per Varani Gin.

Scopri Varani Gin su GinShop

Quali sono le botaniche di Varani Gin?

Le botaniche non sono tutte dichiarate, sono molto particolari e mi piace mantenerne alcune segrete. Tra quelle dichiarate, c’è la china rossa, che è una corteccia. Ci sono anche i chiodi di garofano, il cardamomo verde, il coriandolo, lo zenzero, e scorze di vari agrumi. Il ginepro è protagonista, come è giusto che sia in un gin, che non deve perdere la sua natura originaria a mio parere. In Varani Gin il ginepro si sente, non come nei classici gin inglesi, però in maniera molto equilibrata. Nel complesso Varani è un gin rotondo, equilibrato, che presenta note speziate, erbacee e agrumate. L’aroma balsamico del ginepro, poi, si innesta bene sulle note legnose dello zenzero.

Acquista

Come consigli di gustare Varani Gin?

Varani è un gin che si esprime al suo meglio nei drink, in particolare nel Gin Tonic, preparato con una tonica neutra. Come garnish è perfetto l’anice stellato, che non essendo presente tra le botaniche funziona benissimo da legante. Varani è ottimo anche per preparare gli altri cocktail classici, così come gustato liscio oppure On the Rocks, che è il modo perfetto per sentire al massimo il suo finale speziato e prolungato.

Prova Varani Gin

 

Lascia un commento

Conferma

friuli fred jerbis polcenigo
News
Viaggio in Friuli alla scoperta del territorio con Fred Jerbis
EG_Wildlife Warrior Mood10 copy
News
Elephant Gin Wildlife Warrior, edizione limitata Natale 2022 per salvare gli elefanti
BUGIN cocktail rub trio (1)
Recensioni
Anche il barbecue può profumare di gin con i Cocktail Rubs by Bugin

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News